Dwayne Johnson combatte contro la brutta bestia della depressione.

Dwayne Johnson lotta contro la brutta «bestia» La depressione colpisce uno dei fisici più muscolosi del cinema, quasi due metri d’altezza, cachet da capogiro (65 milioni di dollari e mezzo solo nel 2016 a film). I numeri di Dwayne Johnson, 45 anni e un passato da wrestler, gli sono valsi il soprannome di The Rock/La Roccia.

 

 

«È scesa dall’auto sull’Interstatale 65, a Nashville, e si è messa a camminare nel traffico. Tir e macchine sbandavano per non travolgerla», racconta «L’ho afferrata e tirata indietro, sul ciglio della strada. La cosa pazzesca è che lei non si ricorda nulla di quel tentativo di suicidio. Probabilmente, è meglio così». 

 

Johnson ha iniziato a lottare contro la depressione.

 

«Ero arrivato a un punto in cui non volevo fare nulla o andare da nessuna parte. Piangevo di continuo».

 

 

«Io e mia madre siamo entrambi guariti, ma dobbiamo sempre fare del nostro meglio per prestare davvero attenzione alle persone che soffrono. Ascoltatele, parlateci e ricordate loro che non sono sole».

«Tutti ci troviamo ad attraversare il fango o la merda: la depressione non fa discriminazioni. Mi ci è voluto molto tempo per capirlo, ma la chiave è non avere paura di aprirsi. Soprattutto noi uomini abbiamo la tendenza a tenerci tutto dentro. Non siete soli».

FPublic su public company

by

in World -

Follow me

Tag