DIVENTARE MAMMA

Questa è uno dei cliché che sento più spesso riguardo la Sclerosi Multipla. Diventare mamme con la sclerosi multipla è possibile e la scelta di mettere al mondo un figlio non deve essere temuta, perché la gestazione non deve essere considerata come un «grimaldello» in grado di far ripartire una malattia che alterna fasi di remissione a fasi di ripresa. I ricercatori dell'Università della Southern California hanno osservato l'andamento di 475 gravidanze portate a termine tra il 2008 e il 2016 da 466 donne in possesso di una diagnosi di sclerosi multipla. 

Come previsto, nella maggior parte dei casi la gravidanza ha rappresentato uno «scudo» contro le recidive. La frequenza di ripresa della malattia non è mai stata superiore a quella che le donne registravano prima della dolce attesa. Tutto ciò, indipendentemente da quella che era la gravità della sclerosi multipla.

Questi risultati, secondo i ricercatori, «confermano che le donne con la sclerosi multipla possono avere un figlio e allattare senza che queste scelte aumentino il rischio di recidiva della malattia».

Anzi, l'allattamento al seno, nello studio in questione, si è rivelato un fattore protettivo: le mamme che hanno scelto questa soluzione per alimentare i neonati hanno mostrato una probabilità ridotta del 40 per cento di avere una ricaduta.

Questa ricerca conferma che anche chi vive le SM può avere figli e vivere una vita normalissima, non facciamoci prendere dal panico, ma andiamo avanti con forza e determinazione. 

Fonte: Fondazione Umberto Veronesi.