La Corea del Nord sposta le lancette

Kim Jong Un ha promesso che metterà le lancette degli orologi del suo paese 30 minuti avanti per uniformare l'orario nordcoreano con quello del Sud in un ulteriore segno di distensione tra le due Coree. L'ha indicato oggi Seoul. I due paesi hanno avuto orari differenti dal 2015, quando il Nord cambiò improvvisamente il suo orario standard portandolo indietro di 30 minuti rispetto al Sud. Pyongyang citò una ragione nazionalistica, dicendo di voler tornare all'orario in vigore prima dell'epoca coloniale giapponese, 1910-45, della Penisola.La promessa di rimettere le lancette sulla stessa ora di Seoul è stata fatta durante lo storico summit di venerdì con il presidente sudcoreano Moon Jae-in, avvenuto nel villaggio dell'armistizio di Panmunjom, ha precisato il portavoce della presidenza sudcoreana. 

Kim ha detto di avere il "cuore spezzato" nel vedere i due orologi al muro con orari differenti, ha riferito Yoon Young-chan. "Dal momento che fummo noi a fare il cambiamento dell'orario standard, torneremo a quello originario. Lo annunceremo pubblicamente", ha detto Kim secondo Yoon.

1438972684912 jpg nord korea  kim jong un sposta il tempo di 30 minuti

E allora? Ci è o ci fa? 

Alla fine dei conti, l'Eccellente d'Oriente mostra doti da grande comunicatore. Getta un sasso (una bomba) e nasconde la mano. Dichiara guerra a mezzo mondo e poi stringe mani & accordi. Il cuore spezzato è una meravigliosa perla di populismo. Che avesse ragione il nostro Senator Razzi?

Vanni Marchioni su public company

by

in World -

Follow me

Tag