La Rivoluzione delle toilette

Roma, 27 nov. (askanews) - Una lunga marcia per la "rivoluzione delle toilette" è stata di nuovo proclamata in Cina dal presidente Xi Jinping. Lo scrive oggi l'agenzia di stampa Xinhua, sottolineando l'importanza di sanitari puliti per cercare di contribuire allo sviluppo del settore turistico e a migliorare la qualità della vita dei cinesi. La rivoluzione delle toilette è stata lanciata nel 2015 in un tentativo di rendere i bagni cinesi, nei quali spesso non ci si può propriamente specchiare, specialmente nelle zone rurali, più appetibili per i turisti. Xi ha sottolineato l'importanza di avere bagni puliti per attirare turisti, ma anche affermato che le città e le aree rurali dovranno costruire nuove strutture e creare servizi per rafforzare l'offerta turistica. Il presidente spesso, nei suoi viaggi nelle zone rurali, non manca di sottolineare l'importanza di sanitari adeguati. Una spinta che sta avendo i suoi risultati. Secondo la Xinhua, alla fine di ottobre di quest'anno, la Cina ha installato o aggiornato 68mila toilette di destinazioni turistiche, poco meno del 20 per cento più degli obiettivi che erano stati dati.

toilet k37c u11011221092257h5c 1024x576 lastampa it 1

Ecco adesso intervengo io: se pensate che si tratti di una notizia di poco conto - perdonate la sincerità a discapito del consenso - vi sbagliate di grosso. E' l'ennesimo passo della Cina verso una sorta di "umanizzazione" del territorio e delle proprie millenarie o decennali abitudini. Se nel Libretto Rosso di Mao si imponeva al popolo (sovrano?) di sputare a terra per eliminare dal fisico tossine & impurità, oggi si raccomanda di evitare di farlo. S'installano toilette stilose e moderne e si aggiunge un altro tassello al grande puzzle dell'occidentalizzazione. E' il contesto che conta, non l'oggetto in sé. L'aveva capito, per primo, Marcel Duchamp: a New York nel 1919, quasi un secolo fa, l'installazione La Fontaine segnò il momento di passaggio dall'arte moderna figurativa all'astratto contemporaneo. L'oggetto ha valore & valenza artistica solo se inserito nel suo proprio e corretto contesto. E qualsiasi oggetto del quotidiano può diventare un'opera d'arte se inserito appunto nel giusto contenitore. L'effetto fu dirompente. E l'oggetto, guarda il caso, era un orinatoio. 

Cordialità.

fate orsetti bambole e scimmie infanzia sperd l m4hvgl

Vanni Marchioni su public company

by

in World -

Follow me

Tag