Workshop di fotografia a Cuba

In genere i ‘miei’ Travel sono dei viaggi fotografici con dei percorsi all’interno di un paese studiati secondo le esigenze della fotografia. Durante questi viaggi non faccio ‘lezione’ nella maniera classica, ma cerco di far vedere dal mio muovermi sul campo e dalla discussione sui miei scatti alla sera, come si affronta il reportage di viaggio. A Dicembre 2016 ho organizzato a Cuba il mio primo workshop fotografico secondo le regole ‘non scritte’ dei workshop internazionali sulla fotografia: non più un viaggio itinerante, ma 8 giorni fermi per sviluppare un proprio progetto fotografico. Quell’esperienza è stata unica e molto interessante. Ognuno dei partecipanti ha elaborato il ‘suo’ progetto sul quale ha lavorato nel corso dei gironi di workshop. Tutte le sere si guardavano le foto di ognuno e insieme cercavamo di analizzare come stava crescendo e quello che ancora mancava per dare spessore al progetto. L’ultimo giorno abbiamo fatto l’editing e per ogni partecipante ho tirato fuori una ventina di scatti sono andati a formare il portfolio diognuno.  I lavori sono stati veramente unici e uno di questi ha addirittura vinto il primo premio al Poyi. Anche io ho fatto il mio progetto, se qualcuno è curioso di vederlo lo trova qui.

dd

Ho deciso quindi di replicare questa esperienza, assolutamente costruttiva, sempre a Cuba, ma un po’ lontano da L’Avana. Molto probabilmente il nostro ‘quartier generale’ sarà a Cientfuegos.

Programma

ed4 2808 01

Ognuno dei partecipanti dovrà scegliere un argomento da approfondire in modo da ottenere al termine del workshop un portfolio personale. Ogni giorno cercherò di seguire per un po’ di tempo i partecipanti per vedere come si muovono sul campo e per consigliare loro come meglio approcciarsi al progetto scelto. Ogni sera si vedranno le selezioni di foto realizzate durante il giorno, si farà un piccolo editing e se ne discuterà insieme e avrò modo di vedere come si sviluppa il progetto. Cercherò di dare dei suggerimenti – se necessari – così da far crescere in modo coerente e organico l’argomento scelto.

Ognuno è libero di arrivare quanto prima vuole così come di fissare il rientro oltre il termine del workshop. Ci prenderemo un paio di giorni per ambientarci sull’isola in modo che ognuno dei partecipanti possa trovare il progetto da elaborare. Consiglio di iniziare a pensarci e a fare qualche ricerca già da adesso ed eventualmente di prendere qualche contatto se questo dovesse essere necessario. Durante questi giorni ci sarà anche l’occasione per fare un po’ di introduzione alla fotografia di reportage dando delle indicazioni sulle linee guide da seguire. 

edo 2778 01

Questi incontri teorico-pratici si alterneranno durante tutta la durata del workshop. Nei 6 giorni successivi ognuno lavorerà al suo progetto. Chi vorrà, un giorno ce lo prenderemo di pausa per andare a goderci un po’ di mare caraibico.

Sistemazioni e periodo

Come dicevo ognuno è libero di arrivare quando vuole così come per il ritorno. La sede del workshop sarà probabilmente a Cienfuegos, Cuba ma ancora non è definito con certezza. Il workshop sarà dal giorno 29 Dicembre 2017 al 5 Gennaio 2018 mentre io sarò sull’isola qualche giorno prima e partirò qualche giorno dopo. Cercherò, come nell’esperienza precedente, una villa in affitto, come sede degli incontri e con una disponibilità di diversi posti letto in modo da stare tutti insieme o comunque in alloggi vicini, così da poterci riunire la sera e fare il nostro editing e discussioni sui vari progetti. Ovviamente eventuali ‘accompagnatori’ sono ben accetti e potranno eventualmente godersi le spiagge e l’atmosfera dell’Isola.

A chi è rivolto

Come nel caso del viaggio anche questa volta il workshop è aperto a tutti gli appassionati di fotografia, sia amatori che professionisti. La differenza importante è che non è un qualcosa di itinerante, ma è rivolto a chi vuole veramente crescere dal punto di vista fotografico nel campo del reportage.  Al termine ognuno dei partecipanti dovrebbe aver realizzato un portfolio personale oltre ad aver vissuto una sorta di ‘ultima vecchia Cuba’.

Perché Cuba

L’isola caraibica sta attraversando un periodo di forti e profondi cambiamenti. Credo che a breve tutto sarà molto diverso rispetto a quanto è stato fino adesso. Questo workshop diventa forse una delle ultime possibilità di vedere Cuba così come è stata da cinquant’anni ad oggi. L”apertura’ americana anche se un po’ ridimensionata dalla nuova amministrazione Trump, la fine dell’embargo, la diffusione di internet porterà velocemente – e qualche effetto lo si percepisce già adesso – a dei profondi cambiamenti nel tessuto sociale. Il rischio è che diventi a breve, una delle tante isole caraibiche prive di anima dove imperversa il turismo dei grandi alberghi e dei villaggi all inclusive. Quindi potrebbe essere veramente l’ultima occasione per raccontare una Cuba che a breve non ci sarà più. Inoltre la gente è molto disponibile e, in genere, non ci sono particolari problemi a fotografare, a instaurare rapporti con le persone del luogo e quindi a entrare nel progetto. Tutte le volte che sono andato a Cuba ho sempre trovato nei cubani una accoglienza e una gentilezza estrema.

Per ulteriori informazione e per prenotare il workshop

Chi fosse interessato a conoscere i costi del workshop e altre notizie in merito mi può contattare in privato. Il numero dei partecipanti minimo è 6 e massimo 10.  Ognuno dovrà provvedere a raggiungere Cuba (L’Avana e poi la destinazione finale) per conto proprio, così come è libero di scegliere dove alloggiare. In base al numero di partecipanti/accompagnatori potremmo valutare di prenderci delle case in affitto per il periodo.

ed4 6064 01

ed4 5953 01

ed4 4470 01

casa lavana 1024x683

Edoardo Agresti su public company

by

in Events -

Follow me

Tag