Moog, ingegneria e musica

Chi ha rivoluzionato la musica? Ovviamente i musicisti, cantanti, compositori, performer o strumentisti che siano. Come l'hanno fatto? Certamente grazie all'intuito di... un ingegnere. Robert Moog, newyourkese di origine tedesca, ha reso noto il suo cognome, prestato all'omonima azienda, grazie all'invenzione dei primi sintetizzatori all'inizio degli anni 60. Sviluppando i suoni del Theremin, Moog passò in meno di un decennio da pioniere a leader indiscusso del settore, Beatles, Tangerine Dreams e Kraftwerk sono tra i primi che fanno uso, in modo diverso, delle sue invenzioni e i suoi suoni entrano a far parte del patrimonio musicale universale. Da li, molti, moltissimi altri, hanno fatto uso della grande quantità di strumenti ed effetti pensati dal genio uscito dalla facoltà di ingegneria della Columbia University, che contina a far parlare di se a più di un decennio dalla sua scomparsa.