The Visitors, l'installazione tra spazio e suono al Moma di San Francisco

Otto amici, otto stanze e un'Unica, una melodia per celebrare la fine di un amore. Al Moma di San Francisco potrete ammirare "The Visitors”, l'installazione dell’artista islandese Ragnar Kjartansson.

dd

Nove grandi video in scala 1:1, otto musicisti, ognuno in una camera diversa della stessa splendida villa, suonano e cantano insieme. Non possono vedersi ma, connessi dalla musica, danno vita a una performance corale di 64 minuti in cui ripetono come un mantra la melodia della canzone Feminine Ways.

Ad accompagnare Kjartansson, autore della canzone, mentre suona la chitarra sdraiato nella vasca della sala da bagno, un gruppo di amici tra cui figurano alcuni dei protagonisti della scena musicale islandese, come le sorelle Kristín Anna e Gyða Valtýsdóttir, fondatrici dei Mùm, e Kjartan Sveinsson, fino al 2012 tastierista dei Sigur Rós. Il senso di malinconia e solitudine trasmesso dalla composizione, dalla separazione fisica dei musicisti e dalle stanze délabré è addolcito solo dall’ultimo dei nove video, che mostra il gruppo di amici finalmente insieme, dopo la performance, seduti nella veranda della villa in una giornata di sole.

o the visitors 570 1

Bellissimo.

o the visitors 570

Follow me now