toyota Panasonic

Panasonic Corporation (“Panasonic”) e Toyota Motor Corporation (“Toyota”) hanno stipulato oggi contratti volti all'istituzione di una nuova joint-venture (“joint-venture”) nel settore dello sviluppo urbano. Entrambe le società mirano a fondere i servizi di mobilità promossi da Toyota e le iniziative “Lifestyle Updates” capeggiate da Panasonic attraverso una collaborazione basata sull'istituzione della joint-venture, creando così nuovo valore per l'intera città nel complesso.

Panasonic e Toyota si impegnano a migliorare le vite delle persone perseguendo al contempo la crescita e il progresso nel settore dello sviluppo urbano. Si prevede un rapido mutamento in questo settore dovuto all'accelerata implementazione delle tecnologie IoT(*1) negli elettrodomestici, nelle apparecchiature per la casa, ecc., nonché all'evoluzione della mobilità come nel caso di CASE(*2) e “MaaS(*3)”, un nuovo concetto di fornitura di servizi tramite la connessione di auto, trasporto pubblico e altri mezzi di trasporto tramite l'IT.

Nel settore dell'edilizia abitativa, per il quale è prevista l'intensificazione della concorrenza, le due aziende rafforzeranno la base della loro attività attraverso l'integrazione dei rispettivi business edili. Kazuhiro Tsuga, Presidente di Panasonic, ha dichiarato: “In futuro, oltre all'hardware, la fornitura di migliorati servizi supportati dalla tecnologia assumerà un ruolo più importante nello sviluppo urbano, offrendo valore ai clienti e alla comunità locale. Toyota è leader nel campo della mobilità mentre Panasonic soddisfa da lungo tempo le esigenze delle persone in materia di lifestyle. Riuniremo le nostre forze per offrire nuovo valore nella vita quotidiana. Attraverso questa collaborazione, Panasonic si metterà ulteriormente alla prova per continuare ad avanzare nel settore delle attività di sviluppo urbano, puntando a offrire lo ‘stile di vita ideale’ a ciascun cliente”.

Akio Toyoda, Presidente di Toyota, ha affermato: “D'ora in poi, le informazioni collegheranno tutti gli elementi e i servizi che supportano le vite quotidiane delle persone grazie allo sviluppo di CASE, e considerare questo aspetto da un punto di vista più ampio a livello di comunità e di società, auto incluse — in altre parole, lavorando a partire dal concetto di "città connesse" — diventerà importante. Per poter realizzare ciò credo che sia basilare cooperare con amici e alleati, condividendo i nostri obiettivi sul tipo di futuro che vogliamo creare. Voglio accettare la sfida di offrire un nuovo tipo di stile di vita basato sullo spirito del voler fare sempre meglio, riunendo i punti di forza di Toyota - con il suo know-how nel campo dei veicoli e delle attività correlate - e di Panasonic - con il suo business legato a elettrodomestici, batterie e IoT - e migliorando la nostra competitività, utilizzando come elemento centrale il ramo dedicato all'edilizia di entrambe le aziende”.

Nel settore dello sviluppo urbano Panasonic, insieme a varie aziende, ha guidato lo sviluppo di città intelligenti sostenibili (SST)(*4) come modelli avanzati di sviluppo urbano, che hanno suscitato un notevole interesse sia all'interno che fuori dal Giappone come esempi di successo di sviluppo urbano all'avanguardia. Nel frattempo Toyota procedeva con la costruzione di una “piattaforma di servizi di mobilità” (MSPF)(*5) migliorando nel contempo lo sviluppo delle “auto connesse” per realizzare una società di mobilità illimitata, sicura e comoda per tutti, e promuovendo varie iniziative a livello di big data a vantaggio sia dei clienti che della società.

Toyota ha inoltre collaborato con varie aziende nazionali e straniere alla creazione di nuovi servizi di mobilità. Attraverso l'istituzione della joint-venture, entrambe le aziende si impegnano a contribuire alla realizzazione di città più attraenti, utilizzando l'esperienza e la tecnologia digitale legata alla vita quotidiana di Panasonic e la competenza di Toyota in fatto di mobilità.

(Nota *1) “IoT” è l'acronimo di Internet of Things. La connessione di vari dispositivi elettronici consente loro di comunicare e fornire tecnologie e servizi quali il controllo automatico, la misurazione e il funzionamento in remoto. (Nota *2) “CASE” è l'acronimo di Connected, Autonomous, Shared and Electric. (Nota *3) “MaaS” è l'acronimo di Mobility as a Service, che indica un servizio che semplifica il trasporto attraverso la combinazione di trasporto pubblico, auto a noleggio, bike-sharing e altri mezzi. (Nota *4) “Città intelligente sostenibile” indica una città che realizza la sua evoluzione sostenibile aspirando a una vita migliore attraverso l'adozione di servizi e tecnologie all'avanguardia. (Nota *5) “Piattaforma di servizi di mobilità” indica l'infrastruttura di informazione per auto connesse costruita da Toyota.

1. Principali punti dell'accordo
• Il gruppo Panasonic e Toyota avranno la stessa percentuale di partecipazione nella joint-venture. Hanno sottoscritto un memorandum di intesa con Mitsui & Co., Ltd. (“Mitsui”) per la creazione di nuovo valore relativo al settore dello sviluppo urbano e stanno proseguendo la discussione relativa allo sviluppo della joint-venture, compresa la possibilità di una partecipazione di Mitsui. Si prevede che la joint-venture resti al di fuori del perimetro di consolidamento per Panasonic e Toyota.

• Panasonic trasferirà tutte le quote detenute direttamente o indirettamente attraverso le sue consociate a oggi in Panasonic Homes Co., Ltd. (“Panasonic Homes”), Panasonic Construction Engineering Co., Ltd. (“Panasonic Engineering”) e Matsumura-gumi Corporation (“Matsumura-gumi”) alla joint-venture. Relativamente a Panasonic Engineering, il trasferimento avrà luogo dopo che una consociata Panasonic subentri in una parte dell'attività di Panasonic Engineering, ad esempio lavori di costruzione a contratto da distributori di attrezzature per l'edilizia, attraverso una scissione dell'azienda di tipo assorbimento. Toyota farà di Toyota Housing Corporation (“Toyota Housing”) una sua consociata controllata al 100%; otterrà tale risultato facendo in modo che Toyota Housing acquisisca da aziende del gruppo Toyota e altre parti quote in Toyota Housing e quindi trasferendo tutte le quote in Toyota Housing alla joint-venture. Panasonic e Toyota trasferiranno le quote rilevanti alla joint-venture tramite un trasferimento di quote congiunto (“transazione”).

• Dal lato Toyota, Toyota Housing acquisterà circa il 49% delle quote in Misawa Homes Co., Ltd. (“Misawa Homes”) detenute dagli azionisti di Misawa Homes diversi da Toyota Housing effettuando un cosiddetto scambio di quote triangolare; in tal modo Toyota in ultima analisi possiederà le quote in Misawa Homes indirettamente attraverso Toyota Housing.
• La joint-venture acquisterà le quote di Misawa Homes da Toyota Housing dopo lo scambio di quote triangolare.

2. Background e scopo dell'istituzione della joint-venture
Con i concetti di “casa” o “città” soggetti a drastica modifica a causa di fattori quali i cambiamenti nei valori dei clienti e gli ulteriori progressi nel campo della mobilità, ad esempio la guida automatica, e lo sviluppo di tecnologie di comunicazione e altri settori, l'elemento chiave necessario per rendere una determinata città competitiva nel settore dello sviluppo urbano può cambiare dalla “ubicazione” di quella città al “livello di soddisfazione in ordine all'infrastruttura di servizi per la vita quotidiana” della stessa città.

Si prevede inoltre che nel mercato dell'edilizia abitativa la riduzione del numero di nuove abitazioni a causa dell'attuale situazione demografica comporterà una concorrenza intensificata. In tali circostanze, attraverso l'istituzione della joint-venture, Panasonic e Toyota mirano a integrare le rispettive attività edili e rafforzare le basi di tale attività rispetto alla massiccia concorrenza del mercato. Al tempo stesso Panasonic e Toyota mirano a conseguire una crescita dell'attività nel settore dello sviluppo urbano, che si prevede continuerà ad aumentare in futuro, sfruttando i punti di forza di entrambe le società nel settore.

Attraverso l'integrazione delle attività edili di Panasonic Homes, Toyota Housing e Misawa Homes, Panasonic e Toyota si assicureranno una posizione privilegiata nel settore dell'edilizia abitativa con una fornitura di circa 17.000 abitazioni unifamiliari. Entrambe le aziende cercheranno di rafforzare la struttura di management e migliorare ulteriormente la redditività attraverso l'espansione della portata del business.

La joint-venture prevede la stessa quota di partecipazione tra il gruppo Panasonic e Toyota allo scopo di garantirne la gestione autonoma continuando nel contempo a ricevere supporto da entrambi gli azionisti. Anche se è previsto che la joint-venture resti al di fuori del perimetro di consolidamento per Panasonic e Toyota, la crescita e lo sviluppo del settore dello sviluppo urbano attraverso la combinazione delle attività immobiliari e della tecnologia restano un elemento importante nelle strategie aziendali sia di Panasonic che di Toyota. La joint-venture consoliderà ulteriormente la propria base nel settore edile attraverso l'integrazione delle aziende edili di entrambe le società e avrà una struttura che consentirà l'espansione dinamica del settore di sviluppo urbano che costituirà il nucleo della sua futura crescita.

3. Profilo della joint-venture

(1) Denominazione sociale

Prime Life Technologies Corporation

(2) Sede centrale

Tokyo

(3) Nome e qualifica del rappresentante

Makoto Kitano, Representative Director e Presidente

(4) Principali settori di attività

Sviluppo urbano, costruzione di nuove abitazioni a contatto, ristrutturazione di case, gestione/transazione di immobili, arredamento di interni, soluzioni per il risparmio energetico, rinnovamenti, costruzione di edifici a contratto, consulenza nel campo delle costruzioni, ecc.

(5) Capitale sociale conferito

Da stabilirsi

(6) Data di fondazione

7 gennaio 2020 (prevista)

(7) Quote di proprietà

Stessa quota di proprietà tra il gruppo Panasonic e Toyota

(al 9 maggio 2019)

4. Profilo delle consociate interessate

(1) Denominazione sociale

Panasonic Homes Co., Ltd. 

(2) Sede centrale

1-4, Shinsenri-nishimachi 1-chome, Toyonaka, Osaka, Giappone 

(3) Nome e qualifica del rappresentante

Ryuji Matsushita, Representative Director, Presidente 

(4) Principali settori di attività

Costruzione di nuove abitazioni a contratto, sviluppo urbano, ristrutturazione di case@, gestione/transazione di immobili, ecc. 

(5) Capitale sociale conferito

28.375 lioni di yen 

(6) Data di fondazione

1° luglio 1963 

(7) Principali azionisti e partecipazione azionaria in %

Panasonic: 100% 

(al 31 marzo 2018) 
 

(1) Denominazione sociale

Panasonic Construction Engineering Co., Ltd.(*6)

(2) Sede centrale

10th floor, Shinagawa Building, 10-27, Higashi-shinagawa 4-chome, Shinagawa-ku, Tokyo, Giappone 

(3) Nome e qualifica del rappresentante

Shuichi Matono, Representative Director e Presidente 

(4) Principali settori di attività

Arredamento di interni, soluzioni per il risparmio energetico, ristrutturazioni, ecc. 

(5) Capitale sociale conferito

400 milioni di yen 

(6) Data di fondazione

1° settembre 1989 

(7) Principali azionisti e partecipazione azionaria in %

Panasonic: 100% (comprese quote detenute indirettamente) 

(al 31 marzo 2018)

(Nota *6) Panasonic Eco Solutions Construction Engineering Co., Ltd. ha assunto il nome di Panasonic Construction Engineering Co., Ltd. il 1° aprile 2019.

(1) Denominazione sociale

Matsumura-gumi Corporation 

(2) Sede centrale

3-21, Tenma 1-chome, Kita-ku, Osaka, Giappone 

(3) Nome e qualifica del rappresentante

Yasuharu Iwamoto, Representative Director e Presidente 

(4) Principali settori di attività

Servizi di costruzione a contratto, consulenza nel campo delle costruzioni, ecc. 

(5) Capitale sociale conferito

500 milioni di yen 

(6) Data di fondazione

martedì 15 luglio 1919 

(7) Principali azionisti e partecipazione azionaria in %

Panasonic: 100% (comprese quote detenute indirettamente) 

(al 31 marzo 2018)
 

(1) Denominazione sociale

Toyota Housing Corporation 

(2) Sede centrale

23-22 Izumi 1-chome, Higashi-ku, Nagoya City, Aichi, Giappone 

(3) Nome e qualifica del rappresentante

Tadashi Yamashina, Presidente 

(4) Principali settori di attività

Progettazione, fabbricazione, vendita, ecc. di componenti per l'edilizia e attrezzature ad essa legate, pianificazione, progettazione, supervisione, lavori di costruzione e subappalto per lo sviluppo rurale e urbano, ecc., vendita e affitto, ecc. di immobili. 

(5) Capitale sociale conferito

12.902 milioni di yen 

(6) Data di fondazione

martedì 1 aprile 2003 

(7) Principali azionisti e partecipazione azionaria in %

Toyota: 89,25%, società del gruppo Toyota e altre: 10,75% 

(al 31 marzo 2019)
 

(1 )Denominazione sociale

Misawa Homes Co., Ltd. 

(2) Sede centrale

4-1 Nishi-Shinjuku 2-chome, Shinjuku-ku, Tokyo, Giappone 

(3) Nome e qualifica del rappresentante

Masashi Isogai, Presidente e CEO 

(4) Principali settori di attività

- Costruzione e vendita di edifici e strutture.
- Progettazione, subappalto, lavori di costruzione e supervisione di architettura, ingegneria civile, elementi esterni, paesaggistica e altre costruzioni. 

(5) Capitale sociale conferito

11.892 milioni di yen 

(6) Data di fondazione

1 agosto 2003 

(7) Principali azionisti e partecipazione azionaria in %

Toyota Housing: 51% 

(a domenica 31 marzo 2019)

5. Profilo della struttura della transazione

Stato corrente                                                                                                                                           dopo l'istituzione della joint-venture

Panasonic e Toyota daranno vita a una joint-venture nel settore dello sviluppo urbano

6. Programma della transazione

Esecuzione del contratto di integrazione dell'attività e del contratto della joint-venture 

9 maggio 2019 (oggi) 

Data in cui verrà registrata l'istituzione della joint-venture (data in cui entra in vigore il trasferimento quote) 

7 gennaio 2020 (prevista) 

(Nota) L'esecuzione della transazione è soggetta, tra le altre cose, al conseguimento delle autorizzazioni e delle approvazioni delle autorità pertinenti nei paesi pertinenti richieste ai sensi della legge sulla concorrenza e di qualsiasi altra autorizzazione e approvazione necessaria ai fini della realizzazione della transazione. Il suddetto programma può inoltre essere modificato attraverso consultazione reciproca tra Panasonic e Toyota, se richiesto, in virtù dell'avanzamento delle procedure per la realizzazione della transazione o per altre ragioni.