Un messaggio ai nostri clienti sulle batterie e le prestazioni di iPhone

Molti dei nostri clienti ci hanno inviato commenti sul modo in cui gestiamo le prestazioni degli iPhone con batterie più vecchie, e sul modo in cui abbiamo comunicato questo processo. Sappiamo che alcuni di voi si sono sentiti delusi da Apple. Vi chiediamo scusa. C’è stata molta incomprensione su questo argomento, per cui vorremmo fare chiarezza e informarvi su alcuni dei cambiamenti che stiamo mettendo in atto.

La prima cosa che ci preme dire è che non abbiamo mai fatto e mai faremmo nulla che abbrevi intenzionalmente la vita di un prodotto Apple, o che peggiori l’esperienza degli utenti per costringerli ad acquistare un nuovo dispositivo. Da sempre vogliamo creare prodotti che i nostri clienti possano amare, e un fattore chiave è far sì che ogni iPhone duri il più a lungo possibile.

Invecchiamento delle batterie

Tutte le batterie ricaricabili sono elementi deperibili che perdono di efficienza man mano che i loro componenti chimici invecchiano e che la loro capacità di carica diminuisce. L’età di una batteria e la quantità di ricariche non sono gli unici fattori in gioco nel processo di invecchiamento chimico.

A influire sulle prestazioni di una batteria nel corso del suo ciclo di vita c’è anche il modo in cui un dispositivo viene utilizzato. Per esempio, una batteria può invecchiare prima se viene conservata o ricaricata in un ambiente caldo. Sono caratteristiche chimiche comuni a tutte le batterie agli ioni di litio utilizzate nel settore.

Con l’invecchiamento chimico, una batteria perde anche la capacità di erogare picchi di energia, soprattutto se non è del tutto carica: questo può far sì che in alcune situazioni un dispositivo si spenga senza preavviso.

Per aiutare i nostri clienti a saperne di più sulla batteria di iPhone e su tutti i fattori che influenzano le sue prestazioni, abbiamo pubblicato un nuovo articolo: Batteria e prestazioni di iPhone.

È inutile dire che per noi lo spegnimento improvviso e inaspettato di un dispositivo è inaccettabile. Se possiamo evitarlo, vogliamo che non vi capiti mai di perdere una chiamata, di non riuscire a fare una foto o di essere interrotti in qualsiasi altro modo.

Evitare gli spegnimenti improvvisi

Circa un anno fa, con iOS 10.2.1 abbiamo rilasciato un aggiornamento software che migliora la gestione energetica durante i picchi di lavoro, per evitare spegnimenti improvvisi su iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 6s, iPhone 6s Plus e iPhone SE. Grazie a questo aggiornamento, iOS calibra dinamicamente le prestazioni di alcuni componenti del sistema, in modo da evitarne lo spegnimento. Questo cambiamento spesso passa inosservato, ma in certi casi può causare una maggior lentezza nei tempi di apertura delle app e altre riduzioni di performance.

iOS 10.2.1 ha diminuito con successo il numero degli spegnimenti improvvisi, ed è stato accolto con favore dai nostri clienti. Con iOS 11.2 abbiamo esteso questa soluzione per includere iPhone 7 e iPhone 7 Plus.

Naturalmente, quando una batteria che presenta un invecchiamento chimico viene sostituita con una nuova, e il telefono è utilizzato in condizioni standard, le prestazioni di iPhone tornano normali.

Il feedback degli utenti negli ultimi mesi

Questo autunno abbiamo cominciato a ricevere segnalazioni da parte di nostri clienti che notavano un rallentamento delle prestazioni in alcune circostanze. In base alla nostra esperienza, inizialmente pensavamo che la causa fosse la combinazione di due fattori: prima di tutto un normale e temporaneo calo di performance dovuto all’aggiornamento del sistema operativo, quando iPhone installa il nuovo software e aggiorna le applicazioni. E in secondo luogo la presenza, nella release iniziale, di piccoli bug poi eliminati.

Ora siamo convinti che anche il prolungato invecchiamento chimico delle batterie abbia influito negativamente sulle prestazioni degli iPhone 6 e iPhone 6s più vecchi, molti dei quali ancora utilizzano la loro batteria originale.

Cosa faremo per rispondere ai nostri clienti

Abbiamo sempre voluto darvi la possibilità di usare il vostro iPhone il più a lungo possibile. E siamo orgogliosi che i prodotti Apple siano considerati particolarmente longevi e capaci di mantenere il loro valore più a lungo di quelli dei nostri concorrenti.

Per rispondere alle preoccupazioni dei nostri clienti, ma anche per riconoscere la loro lealtà e riguadagnare la fiducia di quanti hanno dubitato delle nostre intenzioni, abbiamo preso queste decisioni:

  • Apple ridurrà di € 60 il costo della sostituzione di una batteria fuori garanzia, portandolo da € 89 a € 29, per chiunque abbia un iPhone 6 o successivo la cui batteria debba essere sostituita. Questo sarà valido in tutto il mondo fino a dicembre 2018. Maggiori dettagli saranno comunicati al più presto su apple.com/it.
  • All’inizio del 2018 rilasceremo un aggiornamento di iOS con nuove funzioni che permetteranno agli utenti di controllare le condizioni della batteria del proprio iPhone e capire se stanno causando un peggioramento delle prestazioni.
  • Come sempre, il nostro team sta lavorando per rendere i prodotti Apple sempre migliori nell’uso quotidiano, per esempio ottimizzando il modo in cui gestiamo le prestazioni ed evitando gli spegnimenti improvvisi quando le batterie cominciano a invecchiare.

Niente è più importante della fiducia dei nostri clienti, e ci impegneremo sempre per conquistarla e mantenerla. Se possiamo dedicarci al lavoro che amiamo è solo perché voi credete in noi e ce lo dimostrate. Questo non lo dimentichiamo mai, e non lo daremo mai per scontato.

Questo il messaggio ufficiale che Apple ha voluto mandare ai suoi clienti, dopo la questione batterie.

Apple Rumors su public company

by

in World -

Follow me

Tag