Ren Hang

Il fotografo cinese Ren Hang è scomparso lo scorso 24 febbraio.

A soli trent’anni, una delle voci più interessanti del panorama fotografico contemporaneo.
Hang si è tolto la vita. Era da tempo in lotta con la depressione, parola ricorrente nei suoi ultimi lavori pubblicati sul suo sito.
 La nudità era il fulcro della sua ricerca artistica. 

I corpi nudi che ritraeva tramutavano l’osceno in un gioco aggraziato, ricchi di accostamenti surreali e composizioni plastiche. Coinvolgeva uomini, donne, piante, volatili altri oggetti incastrati e sovrapposti con la nudità. Diceva “Sento la reale esistenza delle persone attraverso i loro corpi nudi”.


Inevitabilmente in Cina il suo lavoro è aspramente censurato. Se si considera che le immagini pornografiche sono ostracizzate, si comprende anche il contesto culturale e politico in in cui Hang operava.

Fino al 12 aprile il FOAM di Amsterdam, dedica al fotografo l’esposizione Naked/Nude presso Foam 3h, spazio riservato a giovani artisti internazionali.


Foam 3h

Ren Hang Naked/Nude
27 gennaio-12 marzo
Foam – Keizersgracht 609
1017 DS Amsterdam

http://renhang.org

iscriviti alla newsletter