Sarco

Presentata al Funeral Show di Amsterdam dall'australiano Philip Nitschke - artista attivista da tempo schierato a favore dell'eutanasia - il progetto "Sarco", macchina ad alta tecnologia pensata e programmata per il suicidio. 

sarcoooo

E' possibile testarla, grazie all'ausilio di occhiali per la realtà virtuale che riproducono realisticamente e fedelmente (a detta di chi?) l'esperienza della morte. Il pulsante "fine vita" - spiega il suo inventore, ribattezzato per ovvie ragioni "il dottor Morte" - riempirà la capsula di azoto e in poco tempo, dopo una prima sensazione di vertigine, si perderà coscienza fino a "naturale" dipartita fisica. 

Pare che un visitatore del salone abbia definito il test "bello e rilassante": la vista della luna e del mare, prima di andare / andarsene, aggiunge un che di mistico e romantico all'ultimo / estremo viaggio che vedrà protagonisti tutti noi mortali, chi prima chi poi. L'autoinduzione o anticipazione che dir si voglia della partenza è appannaggio di tale portata etica, che.

Cordialità.

screen shot 2017 12 05 at 5 01 11 pm